lunedì

I nodi


Gassa d'amante
I pregi di queso nodo sono molti:
  • non scorre,
  • non si scioglie,
  • non si stringe troppo
  • non è difficile scioglierlo quando la cima non è in tensione.
Questo tipo di nodo viene normalmente usato per fissare il cavo ad un oggetto o per formare un cappio all'etremità dello stesso cavo.

Può essere utilizzato per issare, per congiungere o per recuperare.

Esecuzione:
  1. Si forma un anello sul dormiente
  2. Si esegue una volta con il corrente , formando l'occhio e si insersce il corrente, da sotto, nell'anello
  3. Si passa il corrente dietro il dormiente e si insersce ancora nell'anello
  4. Con la mano destra si tengono il corrente e la gassa, mentre con la sinistra si tira il dormiente , stringendo in questo modo il nodo
video


Nodo bandiera
Questo tipo di nodo a seconda del motivo per il quale viene utilizzato prende diversi nomi:
  • nodo di scotta quando viene utilizzato per collegare le scotte agli occhielli delle vele;
  • nodo bandiera quando viene utilizzato per collegare le estremità delle bandiere.
Esecuzione:
  1. formare un asola con il cavo più grosso;
  2. bloccare con una mano l'asola appena creata e con l'altra mano introdurreil cavo più sottile;
  3. avvolgere l'occhio del cavo più grosso;
  4. passare il corrente sotto il dormiente del cavo piccolo;
  5. tirare i dormienti laterali per stringere il nodo.


video


Nodo piano
Questo nodo viene normalmente utilizzato per unire due cime di uguale diametro.
Può essere utilizzato anche per realizzare legature provvisoie, l'importante che non siano sottoposte a forti tensioni.


Esecuzione:

Si inizia con il realizzare un nodo semplice, seguito da un secondo nodo semplice avendo però cura che i "dormienti" escano dalla stessa parte dei "correnti".


video


Nodo Savoia

Questo tipo di nodo è particolarmente indicato quando si deve eseguire un nodo di arresto su una cima di grosso diametro:

Esecuzione:

  1. sul corrente di un cavo si forma un doppino, senza fare alcuna torsione;
  2. utilizzando la mano destra si eseguono due mezze torsioni ruotando il polso dal basso verso l'alto, il tutto deve essere eseguito tenendo il nodo con l'altra mano.
  3. si passa poi il corrente nell'occhio del doppino;
  4. a questo punto si può vedere già la forma del nodo (simile ad un otto);
  5. se ciò non avviene vuol dire che le due mezze torsioni sono state eseguite in maniera errata.
video


Mezzi colli

Vengono definiti Mezzi Colli i nodi provvisori che non devono sopportare grandi trazioni.
Questi nodi vengono utilizzati come completamento e sicurezza per altri tipi di nodo:
  • per legare,
  • per appendere,
  • per agganciare.
Esecuzione :
  1. si esegue passando il corrente da sotto, nell'anello;
  2. si prosegue facendo passare dietro il dormiente ed attraverso l'occhiello creatosi il corrente

video


Nodo parlato
E' sicuro e di facile esecuzione, utilizzato in varie occasioni:
  • per l'ormeggio delle barche su cime di piccolo e medio raggio;
  • nel campeggio sui pali delle tende;
  • nell'alpinismo, in cordata.
Questo nodo può essere eseguito intorno a diverse strutture:
  • intorno a dei pali
  • intorno ad anelli;
  • intorno a delle bitte.
La sua esecuzione è semplice:
  1. si avvolge l'asta passando davanti il corrente e compiendo un giro in senso antiorario;
  2. si esegue un secondo giro passando il corrente da dietro verso l'alto;
  3. a questo punto il corrente viene inserito nel secondo anello, incrociando quello precedente;
  4. non resta che stringere il nodo.
video


Dar volta sulla bitta

Indispensabile per legare in sicurezza un cavo ad una bitta d'ormeggio o a una galloccia. Importante perché mantiene la tensione del cavo e si deve poter sciogliere molto rapidamente.

Esecuzione:
  1. si esegue un giro completo della cima in senso antiorario (zero);
  2. si incrocia la cima sulla bitta (otto);
  3. si incrocia ancora la cima ad otto, ma passando il corrente al di sotto.

video